Iscrizioni

Si comunica che il Ministero dell'Istruzione, in considerazione del protarsi dell'emergenza epidemiologica, ha prorogato il termine per le iscrizioni all’anno scolastico 2022/2023 alle ore 20.00 del 4 febbraio 2022. La proroga è riferita alle iscrizioni alle scuole dell’infanzia, alla scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado statale, ai percorsi di istruzione e formazione professionale erogati in regime di sussidiarietà dagli Istituti professionali e dai centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni che, su base volontaria, aderiscono alla procedura telematica e alle scuole paritarie che hanno aderito alla procedura telematica.WhatsApp Image 2022 01 28 at 16.11.33

AI SIGG. GENITORI INTRESSATI

SCUOLA INFANZIA

   SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA SECONDARIA

 

IN ALLEGATO LA COMUNICAZIONE RELATIVA AL SOLLECITO ISCRIZIONI A.S. 2022/2023.

Scuola: al via le iscrizioni per il nuovo anno.
Le domande online dal 4 al 28 gennaio 2022

iscrizioniAl via le iscrizioni per il prossimo anno scolastico, il 2022/2023. 

Dalle 8:00 del 4 gennaio 2022 alle 20:00 del 28 gennaio 2022, è possibile inoltrare la domanda di iscrizione per gli alunni che devono frequentare le prime classi. La procedura è sempre via web tramite il portale Iscrizioni online.
Per i genitori che devono ancora scegliere la scuola è a disposizione la nuova App del portale ‘Scuola in Chiaro’ che permette di accedere con maggiore facilità alle principali informazioni sugli istituti. La domanda di iscrizione a scuola può essere inviata dopo aver effettuato la preventiva registrazione al portale dedicato (Registrati ai servizi MIUR).
La procedura di registrazione è già disponibile dal 20 dicembre 2021. All’interno del portale i genitori hanno a disposizione delle guide e dei video tutorial di supporto.
Le famiglie che hanno necessità per effettuare la procedura web possono anche rivolgersi alle segreterie degli istituti scolastici.
Il sistema di Iscrizioni online avvisa in tempo reale, tramite posta elettronica, dell'avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda.
Le iscrizioni a scuola sono obbligatorie per gli alunni delle classi prime della scuola primaria, della secondaria di I e di II grado. 
Per le scuole dell’infanzia la procedura rimane invece cartacea. 

Per scaricare il modulo cartaceo (sia per le nuove iscrizioni che per le conferme di chi già frequenta) cliccare QUI (oppure scaricare l'allegato): SCARICA MODELLO DI ISCRIZIONE INFANZIA 2022 2023

Per ulteriore informazioni visitare i seguenti link:

Scuola dell'Infanzia: https://www.istitutocomprensivotiriolo.edu.it/iscrizioni/2149-iscrizioni-scuola-dell-infanzia.html

Scuola Primaria: https://www.istitutocomprensivotiriolo.edu.it/iscrizioni/2150-iscrizioni-scuola-primaria.html

Scuola Secondaria di I grado: https://www.istitutocomprensivotiriolo.edu.it/iscrizioni/2151-iscrizioni-scuola-secondaria-i-grado-a-s-2022-2023.html

Il link al portale:  https://www.istruzione.it/iscrizionionline/

Il link al tutorial del Ministero dell'Istruzione: https://www.youtube.com/watch?v=z33N92d5BsQ&t=28s

Codici meccanografici dell'Istituto
Codice Scuola dell'Infanzia di Cicala: CZAA86506V
Codice Scuola dell'Infanzia di Gimigliano: CZAA86505T
Codice Scuola dell'Infanzia di San Pietro Apostolo: CZAA86501N
Codice Scuola dell'Infanzia di Pratora: CZAA86502P
Codice Scuola dell'Infanzia di Tiriolo: CZAA86503Q
 
Codice Scuola Primaria "Cicala": CZEE865064
Codice Scuola Primaria "Gimigliano": CZEE865042
Codice Scuola Primaria "San Pietro Apostolo": CZEE86502X
Codice Scuola Primaria "Pratora": CZEE865031
Codice Scuola Primaria "Tiriolo":  CZEE86501V
 
Codice Scuola Secondaria di 1° grado di Cicala: CZMM865041
Codice Scuola Secondaria di 1° grado di Gimigliano: CZMM86503X
Codice Scuola Secondaria di 1° grado di San Pietro Apostolo: CZMM86502V
Codice Scuola Secondaria di 1° grado di Tiriolo: CZMM86501T

Scuola dell'infanzia

 La scuola dell’infanzia è il primo gradino del percorso di istruzione, ha durata triennale, non è obbligatoria ed è aperta a tutte le bambine e i bambini di età compresa fra i tre e i cinque anni. Concorre all’educazione e allo sviluppo affettivo, psicomotorio, cognitivo e sociale dei bambini promuovendone le potenzialità di relazione, autonomia, creatività.
La frequenza delle scuole dell’infanzia statali è gratuita; sono a carico delle famiglie le spese per il pasto, l’eventuale trasporto pubblico (scuolabus); l'Istituto Comprensivo "Giuseppe Guzzo" garantisce il prolungamento dell’orario con il servizio pre-scuola per i bambini che usufruiscono del servizio scuolabus.

Iscrizioni e anticipi
Possono iscriversi alla scuola dell’infanzia le bambine e i bambini che compiono tre anni di età entro il 31 dicembre 2022. L'iscrizione deve essere confermata anche per gli alunni già iscritti.
Su richiesta delle famiglie possono essere iscritti alla scuola dell'infanzia anche le bambine e i bambini che compiono tre anni di età entro il 30 aprile 2023(anticipatari). Tale possibilità è subordinata alle seguenti condizioni:
a) disponibilità dei posti;
b) accertamento dell'avvenuto esaurimento di eventuali liste di attesa;
c) disponibilità di locali e dotazioni idonei sotto il profilo dell'agibilità e funzionalità, tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni;

Orario di funzionamento
L'orario di funzionamento della scuola dell'infanzia è stabilito in 40 ore settimanali.
Le istituzioni scolastiche organizzano le attività educative per la scuola dell'infanzia con l'inserimento dei bambini in sezioni eterogenee per età.

Indicazioni nazionali e attività educative e didattiche
Le Indicazioni nazionali fissano i traguardi per lo sviluppo delle competenze delle bambine e dei bambini per ciascuno dei cinque “campi di esperienza” sui quali si basano le attività educative e didattiche della scuola dell’infanzia:
- Il sé e l’altro
- Il corpo e il movimento
- Immagini, suoni, colori
- I discorsi e le parole
- La conoscenza del mondo.
Ogni campo di esperienza offre oggetti, situazioni, immagini, linguaggi riferiti ai sistemi simbolici della nostra cultura capaci di stimolare e accompagnare gli apprendimenti dei bambini, rendendoli via via più sicuri.
Le Indicazioni nazionali del 2012 sono state aggiornate nel 2018 con la previsione di “ nuovi scenari” che pongono l’accento soprattutto sull’educazione alla cittadinanza e alla sostenibilità.

Le metodologie didattiche e l’organizzazione della giornata
La scuola promuove lo star bene e un sereno apprendimento attraverso la cura degli ambienti, la predisposizione degli spazi educativi, la conduzione attenta dell’intera giornata scolastica. Il curricolo della scuola dell’infanzia si esplica in un’equilibrata integrazione di momenti di cura, di relazione, di apprendimento.
L’apprendimento avviene attraverso l’azione, l’esplorazione, il contatto con gli oggetti, la natura, l’arte, il territorio, in una dimensione ludica, da intendersi come forma tipica di relazione e di conoscenza. Le metodologie didattiche fanno riferimento soprattutto all’esperienza concreta, all’esplorazione, alla scoperta, al gioco, al procedere per tentativi ed errori, alla conversazione e al confronto tra pari e con l’adulto.
Molto importanti sono le routine, momenti della giornata che si ripresentano in maniera costante e ricorrente legati all’accoglienza, al benessere e all’igiene, alla relazione interpersonale, che svolgono una funzione di regolazione dei ritmi della giornata e si
offrono come base sicura per nuove esperienze e nuove sollecitazioni, aiutano i bambini ad orientarsi rispetto allo scorrere del tempo e potenziano le loro competenze personali, cognitive, affettive, comunicative: l’appello, l’attribuzione degli incarichi, la cura del corpo, il riordino dell’ambiente, il pasto comunitario, il riposo...
Ampio spazio viene riservato al gioco, durante il quale i bambini si esprimono, raccontano, rielaborano in modo creativo le esperienze personali e sociali.
L’osservazione da parte dei docenti, nelle sue diverse modalità, rappresenta uno strumento fondamentale per conoscere e accompagnare il bambino in tutte le sue dimensioni di sviluppo; la documentazione serve a tenere traccia, memoria e riflessione, negli adulti e nei bambini, dei progressi dell’apprendimento individuale e di gruppo; la valutazione riconosce, accompagna, descrive e documenta i processi di crescita di ciascun bambino ed ha una valenza formativa.

Scuola Primaria

La scuola primaria è obbligatoria, dura cinque anni e mira all’acquisizione degli apprendimenti di base. Alle bambine e ai bambini che la frequentano offre l’opportunità di sviluppare le dimensioni cognitive, emotive, affettive, sociali, corporee e di acquisire i saperi irrinunciabili. La scuola primaria pone le premesse per lo sviluppo del pensiero riflessivo e critico necessario per diventare cittadini consapevoli e responsabili.

Iscrizione
La frequenza della scuola primaria è obbligatoria per tutte le bambine e i bambini presenti sul territorio nazionale, indipendentemente dalla cittadinanza, che abbiano compiuto i sei anni di età entro il 31 dicembre 2022.
Possono inoltre essere iscritti alla scuola primaria, su richiesta delle famiglie, le bambine e i bambini che compiono sei anni di età entro il 30 aprile dell'anno scolastico di riferimento: in questo caso per una scelta consapevole è opportuno chiedere indicazioni in merito alle maestre della scuola dell’infanzia.
L’iscrizione alla scuola primaria statale viene effettuata tramite la compilazione di un modulo on line disponibile dal 4 al 28 gennaio 2022.

Organizzazione e orari di funzionamento
L’orario settimanale delle lezioni nella scuola primaria può variare in base alla prevalenza delle scelte delle famiglie da 24 a 27 ore, estendendosi fino a 30 ore in base alla disponibilità di organico dei docenti. 
Le famiglie possono chiedere anche il tempo pieno di 40 ore settimanali; esso viene autorizzato in base alla disponibilità dei posti, dell’organico dei docenti e dei servizi disponibili nella singola scuola. Per l'a.s. 2022/2023 è possibile richiedere il tempo pieno per i Plessi di Cicala, Tiriolo, Pratora e anche per Gimigliano poichè il comune assicurerà l'erogazione del servizio mensa.

Organizzazione oraria del tempo scuola nella Scuola Primaria

Tempo pieno (CICALA/ TIRIOLO / PRATORA)
40 ore settimanali lun-ven 8,30 - 16,30
Tempo scuola ordinario (SAN PIETRO / GIMIGLIANO)
30 ore settimanali dal lunedì al sabato 8:30-13:30
Nella scuola primaria le attività didattiche sono organizzate in modo da riservare a ciascuna disciplina di insegnamento un tempo adeguato. I tempi medi settimanali per ambiti rispondono ai nuovi ordinamenti scolastici per ciascuna disciplina. Gli Insegnanti assegnati alla classe si dividono gli ambiti: Linguistico – espressivo; Matematico – scientifico; Storico – geografico.

Ciascun docente nel rispetto della libertà di insegnamento, all'interno del proprio ambito, può comunque programmare; alla luce delle indicazioni della riforma degli ordinamenti della Scuola Primaria, i docenti, nell'ambito delle attività di programmazione che si svolgono settimanalmente, operano una selezione ragionata dei contenuti da trattare, anche in relazione ai tempi effettivamente disponibili e agli obiettivi che intendono perseguire.

Che cosa si studia
Le Indicazioni Nazionali per il curricolo fissano i traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento per ciascuna disciplina:
- Italiano
- Lingua inglese
- Storia
- Geografia
- Matematica
- Scienze
- Musica
- Arte e immagine
- Educazione fisica
- Tecnologia
A queste discipline si aggiunge l’insegnamento di Educazione Civica, introdotto con la legge n. 92 del 2019.
Inoltre, per gli alunni che se ne avvalgono, è previsto l’insegnamento della religione cattolica per due ore settimanali. Gli alunni che non si avvalgono di tale insegnamento possono scegliere tra lo studio di una materia alternativa, lo studio individuale assistito oppure possono richiedere l’ingresso posticipato o l’uscita anticipata.
Le Indicazioni nazionali del 2012 sono state aggiornate nel 2018 con la previsione di “nuovi scenari” che pongono l’accento soprattutto sull’educazione alla cittadinanza e alla sostenibilità.

La valutazione degli apprendimenti
L’Ordinanza Ministeriale n. 172 del 2020 ha disciplinato le modalità per la valutazione degli apprendimenti degli alunni prevedendo l’assegnazione di un giudizio descrittivo al grado di raggiungimento degli obiettivi di apprendimento di ciascuna delle discipline di studio previste dalle Indicazioni Nazionali, compreso l’insegnamento trasversale di educazione civica. I giudizi descrittivi sono correlati a quattro livelli: in via di prima acquisizione, base, intermedio, avanzato.
Ogni scuola elabora e inserisce nel proprio Piano dell’offerta formativa i criteri di valutazione.

Modelli organizzativi Scuola Secondaria di primo grado
Per la Scuola secondaria di primo grado, la normativa prevede per le famiglie la possibilità di richiedere l’iscrizione a classi di tempo normale oppure a classi di tempo prolungato.


TEMPO NORMALE (Tiriolo, San Pietro Apostolo)
Per il tempo normale sono previste 30 ore settimanali, che nel nostro Istituto saranno svolte completamente in orario antimeridiano, in ragione di 5 ore al giorno per sei giorni la settimana, dal lunedì al sabato, dalle 8:00 alle 13:00 secondo lo schema seguente:

 DISCIPLINA   NUMERO ORE SETTIMANALI
 ITALIANO, STORIA, GEOGRAFIA   9
 APPROFONDIMENTO MATERIE LETTERARIE  1
 MATEMATICA E SCIENZE  6
 TECNOLOGIA  2
 LINGUA INGLESE  3
 SECONDA LINGUA COMUNITARIA  2
 ARTE E IMMAGINE  2
EDUCAZIONE FISICA 2
MUSICA 2
RELIGIONE/ATTIVITà ALTERNATIVE 1

TEMPO PROLUNGATO (Cicala/Gimigliano)
Per il tempo prolungato la norme citate prevedono da 36 a 40 ore settimanali, comprensive di insegnamenti, attività e mensa. Il tempo prolungato garantisce tempi di apprendimento più distesi e maggiori opportunità di didattica laboratoriale. Il nostro Istituto propone un modello di 36 ore settimanali per Gimigliano e 38 ore per Cicala;  
Il monte-ore è suddiviso secondo il quadro orario previsto dalla normativa in:

30 ore di insegnamenti (secondo lo schema del tempo normale)
2/3 ore di mensa
4/6 ore di attività aggiuntive
Tale orario si articolerà secondo il seguente schema:

5 ore antimeridiane per 6 giorni la settimana, (dal lunedì al sabato);
2 ore pomeridiane il lunedì e il mercoledì a Gimigliano, il lunedì, il mercoledì e il venerdì a Cicala

Nei due giorni di rientro pomeridiano è previsto il servizio mensa.

Inizio pagina
Utilizzo dei cookie

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti.
Potrebbero essere presenti collegamenti esterni (esempio social, youtube, maps) per le cui policy si rimanda ai portali collegati, in quanto tali cookie non vengono trattati da questo sito.