parco archeologico scolacium hotel perla del portoL'Istituto Comprensivo Giuseppe Guzzo di Tiriolo non rinuncia ai viaggi d'istruzione.

Sembrava che quest'anno la pandemia precludesse agli alunni l'opportunità formativa di esplorare nuovi orizzonti. Così non è stato per Cicala, né per Gimigliano, San Pietro Apostolo e Tiriolo, poiché la didattica a distanza si è aperta al territorio anche in tempi di emergenza sanitaria.

Il dirigente scolastico, il collegio dei docenti, i consigli di classe non hanno inteso rinunciare al potenziale formativo dei viaggi d'istruzione e il Parco Archeologico Scolacium di Roccelletta ha accolto prontamente la sfida, spalancando le proprie porte a docenti e alunni: il 26 maggio e il 3 giugno la visita virtuale del parco da parte di tutte le classi quinte della primaria e terze della secondaria dell’Istituto. 

I nostri ragazzi hanno bisogno di uscire dall'aula, anche da quella virtuale, di aprirsi alla conoscenza del proprio territorio per esercitare il proprio ruolo di cittadini consapevoli e cosmopoliti. I docenti dell'Istituto si sono rivelati grandi innovatori: grazie al contributo della funzione strumentale dell'Area 3, essi hanno deciso di sposare una didattica per problemi reali, di promuovere un apprendimento autentico e significativo, di far percepire il sapere come unitario, sollecitando delle domande reali, analizzando dei casi concreti, evidenziando la ricaduta pratica del loro percorso.

L'Istituto comprensivo di Tiriolo è stato il primo ad essere accolto dal Parco, un'iniziativa che susciterà senz'altro nuove adesioni.

Il dirigente scolastico

Inizio pagina